FAQ

1. IL FARMACISTA PUÒ CONSIGLIARE INTEGRATORI?

Si. Una terapia a base di integratori è preferibile ad una a base di farmaci per casi di prevenzione o di una terapia che ancora non richieda l'ultilizzo di questi ultimi. il nostro consiglio è sempre di seguire il consiglio del medico e di non farsi mai cambiare la prescrizione dal farmacista.

2. UNA CONFEZIONE CORRISPONDE AD UNA TERAPIA?

Generalmente una confezione corrisponde ad una terapia salvo diversa prescrizione medica.

3. PER QUANTO TEMPO VANNO ASSUNTI GLI INTEGRATORI?

La durata generalmente viene consigliata dal medico prescrivente, diversamente, una confezione è da considerarsi sufficiente.

4. COSA SONO GLI INTEGRATORI ALIMENTARI?

Possiamo definire "integratore alimentare" un prodotto alimentare in grado di fornire un apporto ottimale di fattori nutrizionali considerati essenziali per favorire il benessere psicofisico. L'integratore può essere sotto forma di tavoletta, capsula, polvere, liquido, può presentarsi come ingrediente o in combinazione con altre sostanze e il suo scopo è di integrare e supplementare la nostra dieta, laddove questa sia carente.

5. PERCHÉ UTILIZZARE UN INTEGRATORE A BASE DI PIANTE OFFICINALI?

Un integratore salutistico a base di piante officinali è in grado di agire favorevolmente sulle fisiologiche funzioni dell'organismo senza provocare effetti collaterali.

6. POSSONO UTILIZZARLI ANCHE I BAMBINI?

Nelle avvertenze riportate in etichetta si raccomanda di tenere il prodotto al di fuori della portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Questo non vuol dire che i bambini non possono assumere un integratore a base di piante officinali nelle opportune quantità.

7. UNA COMPRESSA AL GIORNO È SUFFICIENTE?

I nostri integratori sono stati tarati per la mono somministrazione.

8. E' MEGLIO ASSUMERE GLI INTEGRATORI A STOMACO PIENO O VUOTO?

Alcuni integratori vanno assunti a stomaco pieno, altri a stomaco vuoto. Seguire le indicazioni riportate sulle confezioni.

9. SONO ALLERGICA A CERTE SOSTANZE E POLLINI, POSSO ASSUMERE PRODOTTI ERBORISTICI?

Se si è al conoscenza di sensibilità individuali o allergie verso certe piante, è necessario evitarne l'uso. Per quanto riguarda i pollini, a cui molti persone sono allergiche, la maggioranza delle piante officinali sono raccolte nel periodo precedente alla formazione del polline o molto tempo dopo. Per cui è difficile ritrovarli nel prodotto finito.

10. GLI INTEGRATORI ALIMENTARI POSSONO ESSERE OGM?

I certificati che accompagnano l'acquisto di piante officinali da parte dei laboratori autorizzati dichiarano la non provenienza da organismi geneticamente modificati. Inoltre non possono contenere sostanze pericolose per la salute al di sopra dei limiti previsti dalla legge. Di preferenza e a seconda della reperibilità nel mercato, sono utilizzate piante da raccolta spontanea o provenienti da coltivazione biologica.

11. PERCHÉ INTEGRARE LA NOSTRA ALIMENTAZIONE QUOTIDIANA?

Diversi fattori – socioeconomici e tecnologici presenti nei paesi più avanzati –, hanno determinato un impoverimento di importanti nutrienti dai cibi più comuni; in particolar modo i processi di raffinazione, i metodi di conservazione e la cottura possono compromettere il patrimonio nutrizionale degli alimenti. Inoltre l’utilizzo sui terreni di prodotti chimici (antiparassitari, diserbanti) ha impoverito gran parte del suolo rendendo le nostre colture prive di micro e macro elementi, sostanze indispensabili per l’alimentazione quotidiana. Essendo quindi sempre più difficile procurarsi alimenti bilanciati e completi a livello nutrizionale, l’uso degli integratori diviene necessario per completare le sostanze nutritive mancanti negli alimenti di uso quotidiano.

12. COSA SONO LE RDA E I LARN?

I LARN (Livelli di Assunzione Raccomandati di Nutrienti) rappresentano le linee guida per una sana alimentazione e comprendono un insieme di principi e raccomandazioni elaborati da un gruppo di esperti dei diversi aspetti della nutrizione umana, sulla base delle evidenze scientifiche raccolte in tema di rapporto tra alimentazione e salute. Queste informazioni furono elaborate inizialmente nel 1943 dagli Stati Uniti (RDA – Recommended Dietary Allowance) e in seguito adottate da molti altri Paesi. Le raccomandazioni nutrizionali mirano a proteggere la popolazione dal rischio di carenza, fornendo indicazioni utili per valutare l’adeguatezza della dieta media. Il maggior ostacolo nell’elaborazione dei livelli raccomandati di nutrienti è la differenza esistente da soggetto a soggetto per quanto riguarda i bisogni nutrizionali.

13. SECONDO ALCUNE FONTI, L’ASSUNZIONE DI INTEGRATORI DIETETICI È SUPERFLUA SE SI SEGUE UNA DIETA OTTIMALE?

L’alimentazione, molto spesso, non risponde a una copertura del fabbisogno vitaminico e minerale, così come in modo teorico è calcolato valutando i contenuti riportati sulle tabelle dell’Istituto Nazionale della Nutrizione (LARN). Questi dati, infatti, si riferiscono al prodotto appena raccolto e non tengono conto delle numerose manipolazioni e dell’impoverimento a cui in seguito gli alimenti vengono sottoposti. La raffinazione, le colture con prodotti chimici, alcuni tipi di cottura, l’aggiunta di additivi e conservanti e tutti i processi tecnologici e industriali a cui gli alimenti vengono sottoposti, peraltro necessari per avere accesso al mercato, hanno la caratteristica comune di alterare in contenuto e/o sicurezza gli alimenti stessi. Inoltre i LARN non possono essere applicati inoltre a soggetti con necessità specifiche derivanti da malattie, terapie o diete. Si tratta di valori che indicano medie di consumo e che non vanno necessariamente rispettati quotidianamente.

14. COME FACCIO AD ESSERE CERTO CHE GLI INTEGRATORI CHE COMPRO SONO SICURI?

Perché gli integratori siano sicuri e controllati devono essere prodotti rispettando precise norme di sicurezza e qualità sulle materie prime, sulla produzione e sull'etichettatura. Le materie prime devono essere controllate dal punto di vista microbiologico e chimico-fisico. La produzione deve seguire precisi criteri riguardanti l'igiene e la sicurezza delle macchine e dei lavoratori. L'igiene della preparazione è garantita dal metodo HACCP (Hazard Analysis Critical Control Point), un sistema di autocontrollo che ha come scopo la tutela della salute.

15. COSA SONO LE PIANTE OFFICINALI?

Sono piante dotate di proprietà di attività terapeutica. Dalle varie parti delle piante (corteccia, semi, radici, foglie, fiori) sono estratti i principi attivi utilizzati, fin dall'antichità, per rimediare e riequilibrare l'organismo umano o animale da vari disturbi o aggressioni esterne.

16. I VOSTRI PRODOTTI POSSONO AVERE CONTROINDICAZIONI?

I nostri prodotti sono naturali, le materie prime selezionate e accompagnate da certificati a norma di legge, ma possono esistere intolleranze o controindicazioni specifiche. Il nostro consiglio è sempre quello di seguire le indicazioni del medico curante.

17. LE CAPSULE DEI VOSTRI PRODOTTI SONO IN GELATINA VEGETALE O ANIMALE?

Le capsule sono tutte in gelatina vegetale.

18. IL FARMACISTA DICE CHE IL VOSTRO PRODOTTO NON E' REPERIBILE.

Siamo presenti presso tutti i più affermati distributori farmaceutici d’Italia, basta farne richiesta. Se risulta irreperibile è sufficiente visitare un’altra farmacia o parafarmacia.

19. DOVE POSSO TROVARE I VOSTRI PRODOTTI?

I nostri prodotti sono reperibili presso tutte le Farmacie, Parafarmacie ed Erboristerie.

AbrosDemodal 1994
    • Uffici Abros

      Via dell'Artigianato n.20
      63100 Ascoli Piceno
      Telefono: +39 0736 48051

      Orario Uffici
      Dal Lun al Ven 09 – 12/15 - 18

      Seguici

                          

    • Newsletter

      Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato sul mondo di Abros e ricevere offerte e novità.


×

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato
sul mondo di Abros e del benessere